9 giugno 2017

NON TRADIRMI MAI (L.E. Bross)

Readers carissimi, la scuola è ormai finita e con essa (ahimè) anche il mio lavoro a tempo determinato, ma finalmente posso tornare a dedicarmi quasi totalmente alla lettura e alle recensioni!
Il romanzo di cui vi parlo oggi è “Non tradirmi mai” di L.E. Bross, uscito per Newton Compton  lo scorso settembre e che in inverno ho avuto il piacere di leggere anche io.

Non tradirmi mai
L.E. Bross

Data pubblicazione: 09/2016
Editore: Newton Compton Editori
Titolo Originale: Right Where You Are
Serie: Second Chance Series (#1)
Finale: Autoconclusivo
Genere: New Adult
Trama: Avery Hartley è la classica brava ragazza ricca che si comporta sempre come gli altri si aspettano che faccia. Quando scopre che il suo ragazzo la tradisce però, perde la testa e gli distrugge la macchina. Viene così condannata a trecento ore di servizi sociali. Seth Hunter è appena uscito di prigione e deve concludere il suo percorso di riabilitazione lavorando come netturbino prima di poter ricominciare da capo. Non chiede granché dalla vita e comunque per adesso la cosa che gli importa di più è proteggere sua sorella dal patrigno, l’uomo che lo ha fatto finire in prigione. Una storia d’amore tra Avery e Seth non è pensabile, sarebbe un disastro totale. Le ragazze come Avery vogliono castelli e cavalli bianchi, e Seth nei panni del principe azzurro non è davvero credibile. E poi è così arrabbiato con il mondo che a volte c’è da aver paura anche solo a stargli vicino. Ma quando Seth si ritrova a passare del tempo con Avery, piano piano comincia a pensare che forse anche lui ha la possibilità di cambiare, di aspirare a qualcosa di diverso da una vita fatta di rabbia e che, addirittura, gli piacerebbe provare a essere felice…
Avery è bella e ricca, viziata e con le spalle sempre coperte, perciò quando viene condannata ai servizi sociali per aver distrutto l’auto dell’ex fidanzato è depressa, preoccupata e arrabbiata. Seth deve finire di scontare la sua pena fuori dalle mura del carcere, svolgendo lavori socialmente utili. Lui è affascinante ma problematico e per nulla abbiente. I loro destini, sono segnati da una serie di coincidenze e s’incrociano proprio lungo le strade da ripulire dai rifiuti; fanno entrambi parte del gruppo dei lavori sociali e non sarà semplice per loro mantenere i rapporti in modo civile. La prima impressione è stata pessima per entrambi. Durante le settimane di rehab però, un passo alla volta, un battibecco dopo l’altro, si scopriranno e impareranno a conoscersi, capirsi e, come regola vuole, s’innamoreranno.
La loro storia però non è semplice: il rispettivo status sociale è un ostacolo che li frena, soprattutto da parte di Avery e dalla sua cerchia di amicizie e famigliari. I protagonisti si troveranno perciò dinanzi ad una scelta fondamentale: amarsi oltre il pregiudizio o scappare?
Ragazza ricca repressa, tenebroso bad boy superfigo, sembra un fottuto film per la TV
La narrazione è caratterizzata dal duplice pov e permette di entrare in contatto diretto con le emozioni di Avery e Seth, evidenziando man mano anche l’evoluzione dei loro rispettivi caratteri… quello di Avery particolarmente. Si nota come da ragazza viziata, smarrita e arrabbiata, si trasformi in giovane donna matura, socialmente integrata, determinata e perfettamente adattata alla sua nuova quotidianità, che impara a esprimere chiaramente la sua personalità che è ben più di quella maschera da figlia di papà. La loro storia è un crescendo di sensasioni, raccontate attraverso i discorsi diretti tra tutti i personaggi che intervengono, ma soprattutto attraverso le riflessioni e memorie dei protagonisti, che portano alla luce anche le cause delle rispettive condanne. Il linguaggio è colloquiale, evidenziato anche da termini dispregiativi che esaltano emozioni forti.
Il suo sguardo mi teneva prigioniera
Pur essendo questo libro autoconclusivo, spero che NC non tardi a pubblicare gli altri libri di questa serie sulle seconde opportunità… affinché non finisca nel dimenticatoio assieme alle altre serie interrotte.

Nessun commento:

Posta un commento